300 - L'alba di un impero Trailer + Recensione

Il secondo capitolo della saga nata dai fumetti di Frank Miller con due primedonne d'eccezione

Celebrità

Contenuti Extra

Altri Post

Ultimi contenuti caricati

Archivio

Squadra che vince non si cambia: Zach Snyder sceneggia e produce questo nuovo capitolo, insieme un prequel, un'estensione della storia dell'originale da un differente punto di vista e un sequel, come a dire "prima, durante, dopo 300". Alla regia, l'israeliano Noam Murro, ovviamente nato e cresciuto a pane ed estetica pubblicitaria (online trovate i suoi spot, come quelli per la campagna Got Milk? del 2003), fa tesoro degli ingredienti del primo film mantenendo lo stile visivo imposto dal predecessore (che ha fatto scuola, si veda la serie Spartacus) scegliendo però di alzare la quantità di sangue versato e di scendere direttamente in campo per lasciare che lo spettatore venga inondato di schizzi, complice un 3D parecchio efficace.

La storia è ridotta ai minimi termini: il film si sviluppa parallelamente all'impresa di Leonida (Gerald Butler), rievocandone il sacrificio e lo scontro decisivo volto a renderne giustizia. Mentre Serse (divenuto un specie di dio) invade la Grecia via terra, passando dalle Termopili, la sua flotta, guidata da Artemisia (Eva Green), muove contro l’esercito greco di Temistocle (Sullivan Stapleton) in una battaglia navale destinata a passare alla storia.

Un sequel che perde Gerald Butler (il Temistocle di Sullivan Stapleton non ha lo stesso carisma) e paga lo scotto di non essere più un unicum all'interno del panorama cinematografico. Perciò può esistere un sequel di 300? La risposta è sì e Murro fa centro con una (spettacolare) battaglia navale e aprendosi al genere femminile (del tutto assente nel primo capitolo) grazie alla ritrovata presenza di Gorgo (la vedova di Leonida), interpretata ancora da Lena Headey e voce narrante dell’intera vicenda, e soprattutto della new entry Artemisia, colei a cui inizialmente era dedicato il titolo del film 300 - Battle of Artemisia a sottolineare l’importanza strategica del personaggio. E della sua interprete, Eva Green, tanto agguerrita quanto magnetica (le si perdonano pure la calza a rete e gli stivali esibiti in battaglia).

Tocca ogni volta ricontrollare come si scrive, eppure il nome di Lena Headey cela un ventennio di attività su grande schermo (e non): prima della regale Gorgo lavora con Ivory, Gilliam, LaBute, Cavani. Al cinema passa però pressoché inosservata anche dopo la pellicola di Snyder, mentre la tv le dà più soddisfazione: è la protagonista di Terminator: The Sarah Connor Chronicles e soprattutto la Cersei Lannister di Il trono di spade, sovrana crudele, donna dall'intelligenza furente ma sempre un passo indietro al trono. Tra le sue apparizioni seriali c'è anche quella in Merlino (1998), leggenda curiosamente esplorata pure dalla collega Eva Green in tempi più recenti, nel fantasy tv Camelot: lei era Morgana, e non ci s'immagina incarnazione migliore. Dopo l'esordio bertolucciano The Dreamers, in cui era doppio oggetto del desiderio (di Michael Pitt e Louis Garrel) in un'adolescenza sessantottina a tre, Eva è lucente apparizione in Le crociate e dark lady bondiana in Casino Royale. Sensuale e ironica strega burtoniana in Dark Shadows e, ora, Artemisia. Bisogna ammettere che senza la sua presenza, 300 – L’alba di un impero, sarebbe stato molto meno interessante. Memorabile la scena di sesso – quasi sadomaso – che vede coinvolta la guerriera persiana e Temistocle, sedotto affinché si allei con lei. Entrambe maghe e guerriere (Lena è una madre cacciatrice di demoni nella saga Shadowhunters che ha appena preso il via, Eva sarà una creatura della notte nella serie horror Penny Dreadful), nel nuovo peplum sono avversarie sul campo di battaglia (l'una spartana, l'altra persiana).

In conclusione uno spettacolo di qualità che rimanda lo scontro finale con Serse ad un terzo (ipotetico) capitolo.

Il Cinefilo Cinofilo

Consigliati per te

Altri contenuti che potrebbero piacerti scelti dallo Staff di Donnaperfetta.com

I più letti

I vostri preferiti

Ultime Raccolte

        Commenti